Mobili per la casa, alcuni consigli per la scelta

I mobili sono scelti con attenzione, almeno questa è una cosa che fanno in molti. Se dovete appunto arredare casa vostra, sicuramente terrete sempre un occhio di riguardo in più. Quindi attenzione nei dettagli, giusti accostamenti, ottimi colori e non solo. Ma come si fa ad arredare una casa? Ecco 10 consigli.

Arredare la casa: cose da sapere

  1. Mobili nuovi. Sono più costosi rispetto ai mobili acquistati al negozio di seconda mano. Risultano però più belli da vedere e anche con design incredibili. E poi diciamocelo, anche l’odore del nuovo fa sempre piacere. I mobili nuovi però non sempre si possono adattare alle vostre misure, quindi potete optare per qualcosa di personalizzato, magari richiedete un preventivo mobili su misura in legno. Un grande vantaggio è che potete farvi realizzare una cosa al 100% originale.
  2. Dimensioni. Troppo alto? Largo in modo spropositato? Armatevi di metro, misurate bene e solamente dopo passate alla selezione della mobilia. Per esempio, avete uno spazio libero in sala di 165 cm di larghezza? Trovate allora un mobile con una larghezza da almeno 155 cm.
  3. Casa piccola? Quando la casa è piccola, la mobilia va proprio rivista. Di solito si pensa al funzionale. Quindi oggetti posizionati in punti intelligenti e appunto che vi aiutano a trovare soluzioni salva-spazio. Le mensole, i ripiani che potete alzare e fermare, così da avere un piano d’appoggio, più molte altre idee da vedere sul momento. Ovvero in base alla disposizione della casa.
  4. Mobili di seconda mano. Specialmente se vi orientate verso il legno, potete trovare tanti oggetti belli e comodi. Se pensate anche al design potete avvalervi di due soluzioni. Chiamare un restauratore oppure farlo voi. In quest’ultimo caso è chiaro che se non avete competenze, il massimo che potete fare è dare una bella passata di tinta.
  5. Solo il necessario? Se vi fermate un attimo a pensare sicuramente vi potete rendere conto che i mobili molto importanti per la casa sono veramente pochi. Date priorità a quello che realmente vi serve. Successivamente potete guardarvi intorno e appunto pensare a quello che manca. Per esempio, un mobile grande per la sala dove vanno tutte le vostre cose e magari anche la TV incastonata nel mezzo è più utile di un mobiletto posto nel corridoio appena entrati. Così come una scrivania vi può servire più di un comodino da tenere in terrazzo. Ovviamente tutto dipende anche dalle vostre esigenze, tuttavia in molti commettono l’errore di pensare prima a cosa gli piace e dopo a cosa è utile.