Stalking: i consigli da seguire per non morire

Ecco quali sono i migliori consigli che un investigatore privato Milano dà a chi è vittima di minacce e di stalking, il lavoro del teamd’investigazioni private è anche quello di aiutare le donne in difficoltà percolpa di violenza domestica, anche di tipo psicologica, per evitare che il casodiventi un omicidio, un femminicidio.

Denunciare e chiedere un’ordinanza restrittiva. Denunciare è la parola chiave in queste situazioni. La prima cosa da fare è richiedere un’ordinanza restrittiva per impedire all’ex, al marito, al partner, al compagno etc. di avvicinarsi. Ogni volta che c’è una violazione dell’ordinanza, si chiamano i carabinieri.

Cambiare la serratura. Molte donne non cambiano la serratura e fanno male. Se l’ex ha ancora le chiavi, è un rischio enorme. Sono moltissimi i casi di femminicidio avvenuti nelle mura domestiche: l’ex entra indisturbato con le sue chiavi e attende la sua vittima per darle fuoco, sfregiarla con l’acido, spararle etc. Cambiare la serratura è essenziale soprattutto se in casa ci sono anche i figli.

Cambiare abitudini. Meglio cambiare abitudini e non fare lastessa strada per andare al lavoro, non pendere il caffè al solito bar e andarein palestra sempre alla stessa ora. Un ex che conosce questa abitudini riesce arintracciare la donna e ferirla.

Registrare e salvare telefonate, messaggi, mail, chat etc.

Avvisare tutti. amici, parenti, colleghi etc. devono essere avvisati della presenza di uno stalker.

Chiedere aiuto. Purtroppo, sono situazioni drammatiche che sono difficili da affrontare per una donna che ha sentimenti di paura, impotenza, vergogna e simili. Chiedere aiuto è essenziale. Ci sono le forze dell’ordine, i centri antiviolenza, i famigliari, gli amici ma anche l’agenzia di investigatore privato Milano che è sempre pronta a fornire supporto professionale.

Non accettare l’ultimo incontro. Spesso un ex disperato chiede alla donna un ultimo intorno per dirsi addio. Può sembrare cambiato, con un tono di voce tranquillo, ma non si deve cadere nel tranello. È solo un trucco: l’uomo è calmo perché ha progettato la sua vendetta, di sangue però. Incontri faccia a faccia sono sempre da evitare perché possano finire in tragedia.